Luke Edward Hall
Designer e artista londinese, si è laureato nel 2012 al Central Saint Martins dopo aver studiato menswear fashion design. La sua estetica colorata e vivace s’ispira all’amore per la storia, per la bellezza e per il senso del gioco. Dopo aver lavorato per due anni presso uno studio di interior design a Londra, Luke ha fondato il suo studio nell’autunno del 2015 e, da allora, ha realizzato diversi progetti d’arte e di interior design. Oltre alle sue creazioni, negli ultimi 3 anni Luke ha collaborato con diverse aziende e istituzioni come Burberry, Christie’s e la Royal Academy of Arts. Tra i recenti progetti creati da Luke: le etichette per le bottiglie di vino in edizione limitata di Berry Bros.& Rudd, le slippers ricamate per Stubbs & Wootton, i tessili tavola per Summerill & Bishop, i gioielli per Lucy Folk e la collezione di ceramiche e abbigliamento maschile per l’hotel Le Sirenuse di Positano. Poliedrico artista, Luke ha esposto le sue opere a Londra ed ha collaborato con diversi magazine internazionali come Cabana, House & Garden e Pleasure Garden. Da marzo 2019 cura una rubrica sul Financial Times rispondendo alle domande dei lettori su estetica, interior design e stile di vita. Vogue.com lo ha definito “il prodigio del mondo dell’interior design”.
Il viaggio di Nettuno
La moda, l’arte e la storia hanno spesso un cammino comune che ci porta a viaggiare nel tempo e nella fantasia. Ispirata dalla passione del designer per la mitologia Greco-Romana la collezione Il viaggio di Nettuno rappresenta una visione creativa in dialogo tra classico e contemporaneo. Il mondo di Luke Edward Hall è un caleidoscopio di tinte che infonde personalità ad una collezione unica di porcellane. Protagonista è Nettuno, il dio romano del mare accompagnato da altri personaggi della mitologia come Salacia, la sua sposa e suo figlio Arione, intento a cavalcare un delfino mentre suona una la cetra d’oro. Luke Edward Hall riscrive i codici dell’antichità e tutto è armonico e studiato con estrema minuzia: busti e teste ornati da corone, coralli e conchiglie decorano piatti, segnaposto, tazze da tè, teiere, vassoi ovali, mug e riportano alla memoria le antiche statue bronzee. Le divinità catturate dai venti dell’oceano con mantelli fluttuanti e carrozze trainate da cavallucci marini decorano le porcellane, ricche di personalità dettata da colori audaci e inaspettatamente intensi. La rielaborazione del passato in chiave moderna è tradotta anche in oggetti molto speciali quali il vaso Mediceo, con manici che rievocano la coda delle sirene, e un eccentrico portacandela composto da tre conchiglie. Incantevole e massimalista, la stravagante interpretazione della collezione Il viaggio di Nettuno offre una fuga dalla banale scatola bianca del minimalismo.